sabato 19 luglio 2008

Il primo è per te

Così inizia il mio blog.

Una "voglia" che mi è stata trasmessa dalla mia cugina preferita, e che spero possa placarmi nei momenti che avranno bisogno di parole, parole scritte.
Ad essere sincero, pensavo di iniziare in un modo un po' diverso, scrivendo qualcosa su di me. Ma non sarà così. Il mio inizio è rivolto alla mia migliore amica, che ieri ha perso suo nonno.

Son rimasto subito turbato, con un po' di confusione mentale. Con un panico, che però panico non era. Sarà che i miei due nonni, sono già andati via. E' stato un po' come un ritorno a quei giorni.

Cara Miri, posso solo dirti che ti sono vicino. Non vorrei incappare in frasi fatte perché, come dici te, non sarei un amico. Sappi che io ci sarò sempre quando avrai bisogno di me.

Ed è così che mi ritrovo a passare questa notte, l'ultima disponibile prima del ritorno dei miei dalla loro tanto amata Sardegna. Una notte strana. Ho paura.
Perché la notte è una cosa magnifica. Sei finalmente solo, non senti la frenesia e la velocità del mondo. Tutto sembra quasi fermarsi, è magico.
Ma quando sei solo e con i pensieri sbagliati, è davvero una cosa bastarda; aspetto di godermi l'alba, che forse è la prima di queste vacanze.

Si sentiva nell'aria che c'era qualcosa che non andava, non era una bella serata, e infatti ho ricevuto la conferma. In cielo non c'è una stella: sono tutte coricate sopra le nuvole. E' tutto troppo buio. I minuti sembrano ore. Sarà un inferno.

Ti voglio bene Miri.


Il tramonto nascosto dalle nuvole, per gentile concessione del cielo. (Cliccare sull'immagine per ingrandire)
Image Hosting by Picoodle.com

2 commenti:

My ha detto...

e non vogliamo sottolineare che la cuginetta preferita e la migliore amica si chiamano allo stesso modo???
vorrà dire qualcosa no???

questo blog è bellissimo!

Miriam ha detto...

...commento solo ora dopo tutti questi mesi (perché prima non si riusciva): sei un TESORO ale!^^
Anche io ti voglio bene!