lunedì 18 ottobre 2010

Il vuoto dei ricordi

Perché a volte succede che il peso dei ricordi è tale da sopraffarti, e si crea il vuoto intorno a te. Ricordi pieni, tristi, malinconici, che fanno il vuoto. E allora vai sempre più indietro, a scavare e a spolverare quel momento così imbarazzante, ma così vivo. Allora si piangeva, si stava davvero male, adesso si riflette, si ride alcune volte. Per quanto tremendi siano stati, mai ti potrai staccare da loro, ti hanno plasmato e adesso eccoti qui, davanti a un monitor a pigiare tasti a caso. Con il vuoto intorno. I ricordi che creano il vuoto, buffa come situazione. Non chiedetemi come sia possibile, però è così. E va bene.

6 commenti:

@enio ha detto...

buona parte dei miei ricordi io li ho affidati ad Internet facendone delle pagine per il mio "sito" e qualche volta me li "ripasso"

Maraptica ha detto...

Fa tutto parte della vita. Bisogna solo imparare a conviverci Ale. Un abbraccio

Kylie ha detto...

Concordo con Maraptica.

Un abbraccio e buona giornata!

Aly ha detto...

Penso che quello che siamo oggi ha come fondamenta il passato. Nel bene e spesso nel male... noi oggi siamo il risultato di ciò che fu... penso che le circostanze tristi, dolorose, se riusciamo a superarle, ci rendano persone più sensibili nell'oggi
un abbraccio

Darjo ha detto...

i ricordi, per fare una citazione, sono "un esempio di eterna compagnia".

fra ha detto...

Ciao al è un pò che non passavo e il tuo blog rimane bello come sempre. un saluto! :D