giovedì 18 novembre 2010

Le parole di un poeta

Passa l'appetito nell'indifferenza, anche quello. Chi l'ha conosciuta? Quand'ero più piccolo, nei gruppi anonimi tutti ne avevano una gran paura. Tutti ne hanno paura. Anche i più saggi crollano sotto i colpi insostenibili del non differente; fendenti pieni al cuore, che bucano. Quelle scarpe sono rotte, sotto la pioggia, come lacrime che scendono e restano lì. E inondano.

Dai, che con un po' di acqua e limone passa tutto.

Ma le parole di un poeta fanno più male, demoliscono ogni forma di vita che può rispondere. Innalza la vita sul piedistallo più alto, poi la sgretola lentamente con parole e metafore. Il poeta è una creatura crudele, ma se riceve un po' d'amore diventa docile e mansueto. Non temete quindi, se ne incontrate uno amatelo sempre e comunque, perché quello che può tirare fuori dal suo cappello non sono illusioni, bensì pura magia. Amatelo, vi stupirete di quello che saprà offrirvi.

3 commenti:

Maraptica ha detto...

Sempre in forma Ale ;)

Liuk J. Abbott ha detto...

Grande amico mio!
però rispondi ai messaggi!! ahah :D

Kylie ha detto...

I poeti sono semplicemente speciali.

Un bacio