mercoledì 20 maggio 2009

Tuffo nel Blu

Tuffo nel Blu

Nei suoi occhi brilla il fruscio del fiume

Animato da alti campi innevati di zucchero velato

Vola impetuoso lasciandosi dietro una scia di sabbia rosa

 

Si assapora il sale sulle sue labbra, cosparse di un cielo limpido

Attraversa la barriera marina sciogliendo un aquilone dai dolci colori

Un mare d’aria viva, oscurato dai raggi passanti fra il pianto di un salice

 

E sul suo corpo perlato si respira il profumo degli Dei

Lontani sono i presagi amari di un passato troppo vicino

L’arpa non accenna a rifiatare, inchinandosi di fronte a questo spettacolo

11 commenti:

3my78 ha detto...

Bravo come sempre:)

Andrew ha detto...

bella ;-)
finalmente sei tornato!

Maraptica ha detto...

Scrivi di rado eh?! Ma sempre di qualità! :*

Darjo ha detto...

oooh, era ora :D
Sempre un piacere leggere le tue poesie, inutile continuare a dirti Bravo, no? eh eh eh!

Fly ha detto...

spettacolo è la tua poesia... e vedere Lei... attraverso i ruoi occhi..
Sorrisi...
Fly

Buba ha detto...

come sempre trapela musicalità dai tuoi splendidi versi da innamorato...

the black cat ha detto...

deliziosa

Aly ha detto...

"Lontani sono i presagi amari di un passato troppo vicino"...
Vai Ale!!! veramente contenta x te! Punta avanti e non soffermrti troppo sul passato^^

..:: Symbian ::.. ha detto...

Molto bella!

...festeggiare o salvare la Repubblica?


ciao

Fly ha detto...

sei scomparso? o semplicemente innamorato?
Sorrisi...
Fly

@enio ha detto...

mi ricorda un mio amore giovanile degli anni settanta:Mariacarla, bella mora tosta e un pò paracula... toccare si ma niente prendere"cammello"... poi il militare e poi il lavoro a Mi, ma il suo sapore salato quando usciva dall'acqua di Francavilla e si veniva a gettare sull'asciugamano, davanti alla Sirena, accanto a me è lostesso...