mercoledì 26 gennaio 2011

Sorridere

Lei è qui accanto a me, la sento respirare. Una serata splendida. Ora mi da le spalle, coricata su un fianco che dorme. Forse mi sta aspettando nel suo sogno, o forse sta pensando a qualche minuto fa, quando eravamo ancora stretti in un forte abbraccio, stanchi ma felici. Vorrei tanto abbracciarla, baciarla, ma senza svegliarla. Impossibile. Mi limito a osservarla, cercando ispirazione in quelle labbra socchiuse, in quel gomito piegato sotto la testa, in quei capelli che le coprono appena la fronte. Sembra una dolce bambina. Una ragazza meravigliosa. Vorrei avvicinarmi e sentire il suo profumo, baciarle le spalle nude e sentire il sapore della sua pelle. Sento il calore del suo corpo. Mi fa sorridere, un sorriso nel buio che allontana la solitudine. E il pensiero di svegliarmi domani mattina con lei che viene ad abbracciarmi mi fa venire i brividi. Per quanto tempo ho sognato questi momenti, ed è quasi due anni che i miei sogni si trasformano in realtà. Ormai è l'abitudine, e di qua non si scappa. Proseguo dritto nella mia strada, consapevole di poter contare sulle persona più importante, in ogni momento. Ma ora è tardi, e quando le parole finiscono si può solo mettere un po' di musica, spegnere la luce, chiudere gli occhi e addormentarsi in un abbraccio. Sorridendo.

3 commenti:

Kylie ha detto...

Che belle parole per il tuo Amore.

Un bacio

Maraptica ha detto...

E brava Marta! OH! :)

Aly ha detto...

;) sei dolcissimo... fortunata la tua lei...
un abbraccio