giovedì 7 gennaio 2010

Notte di fuoco

Notte di fuoco


Un angelo dorme nella sua culla
mentre un oceano di sabbia mi avvolge
Precipito nel vuoto
Il buio intorno a me, come una lama mi trafigge

Sorride, e uno squarcio apre il mondo
Le fiamme divampano, sollevandomi fino a Lei
Il lume di una candela rischiara il suo corpo nudo
La bacio, le mia mani scivolano sulla sua vita

È fra le coperte di questo letto che s’insinua l’amore
Vive nei nostri corpi, deciso a durare per l’eternità

La falce della Luna ci osserva invidiosa
Siamo noi a dominare la natura con un’esplosione di vita e di colori

4 commenti:

Maraptica ha detto...

L'anno nuovo ti ha portato ispirazione eh?! :) Bravo (come sempre). Un abbraccio

Liuk J. Abbott ha detto...

E bravo Ale! :)

Aly ha detto...

wow.. magnifica cm sempre :)

@enio ha detto...

non è solo la falce della luna che ti guarda invidioso... finalmente, vedo che l'anno nuovo ha portato nuova linfa...