martedì 10 febbraio 2009

L'ultimo messaggio

Il PC è acceso, e quella luce blu mi ipnotizza. Ho appena finito di vedere il film. L'Attimo fuggente. Per chi non l'avesse ancora visto, impongo l'obbligo di visione, per chi trasgredisce verranno applicate pene molto severe. Il display del cellulare segna l'inesorabile avanzare del tempo, segna le 4.02; fra tre ore mi toccherà alzarmi per ripartire con la solita solfa scolastica. Ma la testa è piena di dolori per quanti pensieri racchiude, e almeno uno vorrei esprimerlo, mi farà sentire meno in colpa. - Menù - Messaggi - Crea messaggio - e si parte.

Ciao Ali. Lo so che è un pò tardi ma ho appena finito di vedere l'attimo fuggente..avevo voglia di vederlo..E adesso..boh..Sabato sera è stata una bella serata..cm ti ho detto mi sono divertito..ma mi sono addormentato con della tristezza addosso che neanche la pioggia era riuscita a togliermela..Sentivo il bisogno di un pò di compagnia..E a quell'ora è difficile trovare qualcuno x fare 2 parole..È esattamente da sabato scorso che ho questa sensazione di solitudine addosso..Mi sento solo, nonostante abbia degli ottimi amici che sono pronti ad aiutarmi.. Ma loro possono arrivare fino ad un certo punto.. Mi manca una persona speciale con cui condividere un pò di affetto.. Se la solitudine è saper ascoltare il vento ma non poterlo raccontare a nessuno, al limite del paradosso io vorrei parlare con una persona di questo vento che mi attraversa ogni giorno..Sono le 4 di mattina..ma non sento il bisogno di dormire, ho certi pensieri che mi rovinano l'anima e non voglio addormentarmi xk sarebbe brutto doversi svegliare sempre nel solito mondo..non ci sarebbe neanche tempo x una fuga nel mondo dei sogni.. Ma si sa come andrà a finire.. Mi dispiace molto che tu stia vivendo un periodo non proprio felice, ma se c'è qualcosa che posso fare x te, qualsiasi cosa.. basta che me lo dici.. Cercherò di fare il possibile..Oltre le mie possibilità.. So bene di dire cosa scontate, ma è bello sentirti così vicina..Spero che x stanotte tu abbia tenuto il cell spento, x non svegliarti inutilmente e lasciarti dormire..magari abbracciata ad un caldo sogno.. Ti auguro un dolce risveglio e una buona giornata.. Ti voglio bene..

Mah, dovrebbe bastare. - Opzioni - Aggiungi destinatario - A di Ali - Seleziona - Invia.
In qualche secondo più del dovuto, causa lunghezza del messaggio, tutto è stato inviato.
Ora il display illumina le 4.20, spengo il cellulare, spengo l'anima, fissando eternamente quella luce blu.

17 commenti:

alberto ha detto...

;)

Darjo ha detto...

un messaggio che sa emozionare...

buona giornata.

Fly ha detto...

Mi piace la naturalezza con cui scrivi...
Mi ha colpito questa frase:
"Se la solitudine è saper ascoltare il vento ma non poterlo raccontare a nessuno, al limite del paradosso io vorrei parlare con una persona di questo vento che mi attraversa ogni giorno.."
Spesso sento il bisogno di raccontare del vento che mi attraversa e allora scrivo...
Ho l'impressione che si possa spegnere tutto tranne l'anima...
Un sorriso...
Fly

LAURA ha detto...

Anche se alcune volte ne avremmo bisogno, l'anima non si può spegnere. E lì, sempre pronta a ricordarci i nostri errori, le nostre azioni, è un giudice perfetto.
E Ali cosa ti ha risposto? Ad un'email così è d'obbligo la risposta.

Maraptica ha detto...

Ali... sei fortunata lo sai vero?!

Fabioletterario ha detto...

E la sua risposta...?

Ale ha detto...

non c'è stata risposta..

Aly ha detto...

Quante volte mi sn ritrovata in uno stato simile.. e proprio perkè ci sn stata dentro dirti "Ale, ti capisco, sapessi quanto", so ke nn serve a molto. Intorno il mondo va avanti, la vita procede, gli amici ti salutano, ci sn le verifike, lo studio, gli allenamenti.. ma qualcosa d'importante manca, lo si percepisce bene, fin troppo.. sentirsi quasi in trincea, ti capita mai? circondato da "felicità" altrui, puntate verso di te cm canne di fucili.. Però t'assicuro ke quella solitudine rende forti; ora magari scuoterai la testa, ma fidati Ale.. io ne ho avuto riscontro dopo molti anni, è vero, però ora lo sento. Certo, nn vuol dire ke si soffra di meno, però percepisci ke sei più forte.. E permettimi di dirti un'ultima cosa: hai detto ke cmq hai gli amici intorno a te, giusto? Non dare mai x scontata questa cosa.. perkè se loro nn ci fossero o se fosse un problema "fisico" a farti stare in una forzata solitudine, allora sì ke la solitudine sarebbe terribilmente buia, un tunnel senza fine.. però mi rendo conto ke queste cose le si comprendono solo quando ci si è dentro.. Tieniti stretti gli amici, saranno cmq sempre un lumicino nell'oscurità fredda della solitudine.
un abbraccio

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Parole sincere e colme d'affetto.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

OT; scusami ma permettimi di lasciare un messaggio a FLY per dirle che non riesco a commentare più da lei perché mi dice che il commento non é stato accettato eppure io i codici li metto correttamente.

Scusa Ale ma non ho trovato neanche la mail per dirglielo e volevo che sapesse che é per questo problema che non vede miei commenti.

Scusa ancora davvero
Daniele

l'incarcerato ha detto...

Ali è fortunata, ma ci sono persone che se ne accorgono troppo tardi...

Adriano Smaldone ha detto...

io ho proposto un iniziativa. Volendo puoi mettere anke il banner TU CHE FAI ADERISCI?? :-) se hai msn se vuoi puoi darmi il tuo contatto cosi ti aggiunfgo e posso parlare con te ok?? ciao ciao

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Una analisi approfondita, che ci porti ad un percorso di crescita personale deve sempre partire dalla costatazione che siamo tutti collegati, l'esistena di ognuno è parte dell'esistenza degli altri. Questa coscienza potrà spingergi a una "vera" evoluzione.

Ciao
Il Blog | Attualità | Psicologia

Myriam ha detto...

che belle parole...
ormai non molte persone riescono ad ascoltare il vento, troppo prese nel rumore delle loro vite...

GoodMorning RadiAzioni ha detto...

commovente...veramente...grazie

icynose ha detto...

Ale lo sai che in alcuni momenti la cosa che più ci piace ascoltare è il vento... in comune con altri, ho notato la tua piccola (scusabilissima) bugia: Tu l'anima ce l'hai accesa e trasmittente limpidissimi segnali, così la solitudine non la soffrirai ancora a lungo (in realtà non la soffri, hai solo voglia di non viverla) perchè con chiarezza e sensibilità, palesi di essere tu la persona speciale che manca a qualcuno, è quel qualcuno che deve ancora ben rendersi conto di te. Dai tempo al tempo, aspetta che il vento smussi quei pochi spigoli ancora affioranti e vedrai.

Bianca ha detto...

capita a tutti di sentire il bisogno di scrivere qualcosa a una persona, magari in un momento di riflessione o di tristezza. Capita a tutti di mandare messaggi ad orari assurdi con la speranza di ottenere una risposta. a me è capitato e spesso avrei voluto essere svegliata nel cuore della notte dal rumore del cellulare... nella speranza di ricevere la risposta a qualche mia domanda. Ma non sempre accade. A volte ci si rassegna, altre volte diventa lo spunto per continuare a provare. ciao