giovedì 11 dicembre 2008

Obama e le aspettative

Il tempo di gloria per Obama è arrivato, tutti ne hanno parlato dopo la sua elezione ed alcuni continuano a farlo adesso. Io pubblico un testo che ho scritto qualche giorno fa inerente al nuovo Presidente americano.

"4 Novembre 2008 - E' tempo di elezioni presidenziali per un'America in piena crisi. Ai seggi ci sono lunghe code e si registrerà in seguito una delle più grandi affluenze mai verificatesi in tempo di voto. Otto anni fa ha trionfato George W. Bush, repubblicano. La sua è stata una politica scorretta e devastante per l'intera umanità; il momento cruciale si è verificato l'11 Settembre 2001: l'attentato alle Torri Gemelle ha dato il via a una caccia all'uomo estenuante, arrivata al culmine con le guerre in Iraq ed in Afghanistan. Il vero fine di queste guerre è stato non la battaglia al terrorismo internazionale, ma una fitta gara per accaparrarsi il petrolio. G. Bush ha saputo sfruttare il potere che la paura di attentati poteva avere nel cuore della gente: questo è stato uno dei punti fondamentali grazie ai quali avvenne l'elezione per il suo secondo mandato nel 2004. In questo momento (2008), gli americani hanno fatto il primo passo avanti per un cambiamento radicale. Il nuovo Presidente degli Stati Uniti si chiama Obama, ed la prima persona di colore ad arrivare alla Casa Bianca per guidare la nazione. Personaggio dotato di grande carisma che ha saputo fin da subito fare breccia nel cuore delle persone, oscurando la Clinton prima, e McCain dopo. Tutto il mondo ha accolto con grande entusiasmo il trionfo di Obama. Poco dopo la vittoria, ha ricevuto le congratulazioni da diversi capi di stato, ed una battuta poco cordiale dal Presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi. L'avvento di Obama arriva in uno dei momenti più bui dell'America, che sta avendo gravi ripercussioni sul sistema mondiale; c'è la necessità di fronteggiare l'attuale crisi economica, affiorata con il fallimento di una delle banche più importanti della terra. La crisi ha portanto di conseguenza ad un crollo delle borse, ed uno dei compiti che Obama deve ricoprire è proprio il superamento di questo grave momento. Per lui non sarà facile, ma tutto il mondo è fiducioso. Un altro argomento delicato che dovrà trattare è la guerra contro il terrorismo, che verrà attuata in maniera diversa rispetto al suo predecessore: dovrà creare un legame forte con le grandi potenze europee, andando a colpire i rami vitali del movimento terroristico. Recentemente l'India è stata al centro dell'attenzione dei media per un attentato di dimensioni spropositate, avvenuto nella zona di Bombay: centinaia di terroristi, tra cui anche molti giovani ragazzi, hanno assaltato diversi alberghi lussuosi situati sulla costa, seminando il panico ed uccidendo diverse persone. Questo avvenimento dovrebbe far capire che il terrorismo è ancora presente, e che non bastano le belle parole del neo presidente americano a sconfiggerlo. Serve un impegno deciso e coraggioso per far rivedere la luce al mondo; bisogna scavare nelle persone che sono state la causa di questa imponente crisi mondiale, applicando con severità le leggi. L'elezione di Obama potrebbe essere vista come un passo dell'umanità contro il razzismo, che purtroppo è ancora presente tra noi. La fiducia è alta e, come si suol dire, "la speranza è l'ultima a morire", e se si avrà la giusta determinazione ed un po' di buon senso, saremo in grado di concretizzare le parole pronunciate da Obama nel discorso inaugurale del suo mandato."

20 commenti:

Anna ha detto...

Tutto questo non è così semplice. Non pensi che Obama farà una politica nell’estero molto diversa di quella di Bush.
A me fa paura che tanta gente abbia messo la speranza in questo salvatore e che alla fine questo Obama diventi uno che ha solo delle belle parole.

Luk75 ha detto...

se son rose fioriranno, mah...

Buba ha detto...

chi vivrà vedrà...

Aly ha detto...

Cm avevo detto alla vigilia della vittoria di Obama, la fiducia verso di lui è molta pur sapendo ke nn è un Santo (nn contando poi ke il modo di fare l'elezioni in USA è orribile..). Però, tra i due "mali" meglio il minore, no?^^ sicuramente le pressioni ke dovrà sostenere vista l'alta carica ke ricopre saranno pesanti, ma, speranzosa, penso ke il suo mandato almeno nn sarà disastroso cm quello dei repubblicani. Purtroppo nn sarà uno Chavez, nè un Morales, nè uno Zapatero.. però, vista la nazione, m'accontento^^

silvio di giorgio ha detto...

obama di certo non cambierà il mondo, e soprattutto in politica estera non cambierà molte cose. per ora accontentiamoci che non bombardi quello che è rimasto in piedi dopo il passaggio di bush

Anna ha detto...

Aly: mi piace così tanto che sappia che Zapatero è uno di quelli che da solo ha delle belle parole. La maggioranza pensa che è un buonissimo presidente ed è molto difficile spiegare che non è così.

Xav. ha detto...

Ciao se ti interessa uno scambio di link con il mio dito FolleRumba lasciami un commento nella sezione "scambio Link"

http://follerumba.blogspot.com/

Ciao ciao

Aly ha detto...

x anna:poikè mi piace informarmi di politica estera, anke la Spagna rientra nei miei interessi; nel leggere i giornali non vedo pesanti critiche mosse verso Zapatero, anzi, numerosi "elogi" per quello che sta facendo. Di Presidenti perfetti non ne esistono, ognuno sicuramente sbaglierà qualcosa, ma dalla mie informazioni Zapatero sta conducendo bene la Spagna. So di critiche mosse a lui dagli ambienti conservatori e "integralisti" cattolici, ma visto che io non sono di questo orientamento, apprezzo ciò che fa.
Un saluto^^

alberto ha detto...

fra qualche anno sapremo....
sui buchi neri sarai presto accontentato
Ho molti argomenti su cui scrivere e poco tempo
ciao a presto

LAURA ha detto...

potessimo noi avere un presidente così.... almeno Obama sembra che voglia puntare sempre più sull'ambiente a differenza del nostro premier che fa pure storie sul protocollo di Kyoto....

Darjo ha detto...

ovviamente una sola persona non può cambiare il mondo, ma spero che almeno lui abbia l'intelligenza di non peggiorare ulteriormente le cose.

Matthew ha detto...

Io temo i compromessi cui dovrà scendere. E se riuscirà a farne meno possibile, temo i servizi segreti americani...

VioletLostInTime ha detto...

TI VOGLIO BENE ALEEEEEE ( L )
e comunque grazie della scritta alla stazione eh XD
ahahahahah
Quando ci vediamooo?!?! ç___ç
Devo preparare uno zoo intero XD

3my78 ha detto...

Mi sto piano piano ricredendo su Obama... Non mi piaceva, ma ora uno spiraglio si apre... Vedremo in futuro :-)

@enio ha detto...

obame, si vedrà cosa vale l'anno prossimo, quando insediato dovrà risolvere una delle più gravi crisi che il mondo abbia mai visto.Allora e solo allora vedremo se gli americani hanno scelto bene o no !

Darjo ha detto...

passo ad augurarti buone feste.

Rupolez ha detto...

Ti auguro buone feste e felice Natale!

Pupottina ha detto...

non sapendo quando potrò ripassare, visti gli impegni festivi e le corse per i regali di questi giorni, passo ora a farti i miei MIGLIORI AUGURI di Buon Natale ... un abbraccio ^______________^

Aly ha detto...

Visto ke oggi è il 24/12...ti auguro un felice e sereno Natale!!^^

Darjo ha detto...

Buon Natale